Piancastagnaio – Siena

Una foresta di “pigeti”, o meglio di
abeti bianchi, circonda questo antico
paese sorto come distaccamento
dell’Abbazia di San Salvatore nel XII
secolo. La vegetazione è così ricca e
particolare che oggi la foresta, che
circonda il paese, è diventata una
bella riserva naturale al cui interno
si trovano anche due siti minerari.
Sì, perché Piancastagnaio non è
solo un belissimo borgo medioevale,
ma è anche un luogo dalla lunga
tradizione “mineraria”, specializzato
nell’estrazione della pietra grigia di
cui sono fatti quasi tutti i suoi monumenti.
E come se non bastasse
possiede una particolare conformazione
geologica (una piccola pianura
formatasi sul declivio del monte) che
lo ha reso il paradiso degli alberi di
castagno.

Username:

Password:





Hai dimenticato la tua password